mercoledì 26 settembre 2018

Alsazia: il castello di Haut Kœnigsbourg

Un viaggio in Alsazia non può non prevedere il suo castello più famoso, l'Haut-Kœnigsbourg chateau. Un castello costruito in arenaria, arroccato a  757 metri d'altezza, la storia di Haut-Kœnigsbourg si intreccia con la storia dell'Alsazia, e ora ve la racconto:




Una delle prime cose che vi diranno appena messo piede in Alsazia, è che questa regione ha cambiato nazionalità 6 volte. Questa terra di confine è stata contesa per secoli tra due grandi potenze europee: la Francia e la Germania. E il destino vuole che Haut-Kœnigsbourg sia proprio su quello che un tempo era il confine tra Francia e Germania. Eretto per la prima volta nel XII° secolo, il castello venne distrutto e successivamente ricostruito dagli Asburgo. Nel XVII° secolo subì un incendio che lo bruciò quasi completamente, e in seguito venne abbandonato fino al  1862, quando venne dichiarato monumento storico. In quegli anni venne acquistato dalla vicina città di Selestat, e qui entra il gioco la Germania.


Nel 1871 l'Alsazia viene annessa alla Germania, e nel 1899 il castello viene donato all'allora Imperatore tedesco Guglielmo II, che ne fece uno dei simboli della Germania vincitrice, un trofeo da esibire, che ricordasse a tutti che ora l'Alsazia faceva parte della Germania. L'imperatore fece completamente ristrutturare Haut-Kœnigsbourg, e affisse le sue insegna (tuttora visibili) praticamente in ogni stanza. Il restauro durò circa 10 anni, e trasformò un castello diroccato in un meravigliosa castello da fiaba. Se Haut-Kœnigsbourg si è conservato così bene fino a oggi è in gran parte merito del restauro di Guglielmo II°.



Il castello di Haut-Kœnigsbourg (che per me rimane impronunciabile), è un imponente castello in stile medievale, con torri e fortificazioni. Per raggiungerlo si percorre una strada tortuosa, in mezzo al bosco, che già di per sé vale quasi la visita. Costruito in pietra arenaria che gli conferisce un particolare colore rossastro, questo castello è veramente maestoso. Una volta varcate le mura, potete perdervi liberamente nelle stanze, nei cunicoli, nelle piazzette di questo vero e proprio borgo medievale. Se poi volete godere di un panorama spettacolare, salite fino al camminamento di ronda, dove lo sguardo spazia dai Monti Vosgi alla Foresta Nera.


Il castello di Haut-Koenigsbourg e il cinema



Guardando le foto forse avete avuto l'impressione di aver già visto questo castello... Niente di più facile. Il castello Haut-Koenigsbourg ispirò sia il regista di film d'animazione Hayao Myasakiper la realizzazione del cartone animato Howl's Moving Castle (Il castello errante di Howl, 2004), che l'illustratore della trilogia del Signore degli anelli John Howe, che si ispirò al castello per Minas Tirith. E se poi siete dei veri e propri cinefili, ricorderete il castello anche nel film La Grande Illusion (La grande illusione, 1937) di Jean Renoir, girato proprio qui.



Info

Il castello Haut-Koenigsbourg dista 26 km da Colmar e 55 da Strasburgo
La visita è libera ed è disponibile l'audioguida in Italiano
QUI il sito ufficiale con tutte le info


Trovi QUI gli altri miei post sull'Alsazia












4 commenti:

Andrea Consonni ha detto...

Sono follemente innamorato del film di Renoir e chissà che un giorno non riesca anch'io questo luogo che sembra davvero incantato.

Mirtillo14 ha detto...

Molto interessante questo castello ! Io non l'ho mai visto perchè non son mai stata in Alsazia. saluti.

Federica ha detto...

mi affascinano sempre le terre di confine!

Icaro ha detto...

In effetti questo castello ha l'aria di un castello delle storie di fantasia... Ma molti castelli secondo me hanno questo alone di magia!