domenica 8 aprile 2018

Perdutamente tua (Now, Voyager, 1941)


Perdutamente tua è un film del 1942, interpretato da Bette Davis. Non lasciatevi trarre in inganno dal titolo, perché non racconta di una passionale storia d'amore contrastata, ma si concentra soprattutto sul percorso psicologico della protagonista Charlotte (Bette Davis) che da brutto anatroccolo diventerà una donna affascinante e sicura di sé, disposta ad aiutare soffre dei suoi stessi problemi.
Per la cronaca, c'è anche la storia d'amore.


Il film è tratto dal romanzo Now, Voyager di Olive Higgins Proutye, scritto un anno prima della realizzazione del film. Il titolo originale è lo stesso del libro, ed è completamente diverso da quello italiano: da Now, voyager (un verso di una poesia di Walt Whitman), a Perdutamente tua il passo è decisamente molto lungo.

La trama

Charlotte è una giovane donna, ultima figlia di una delle più ricche famiglie di Boston. Insieme all'anziana madre abita in una lussuosissima casa, dove vive quasi segregata nella sua cameretta. E' lì che si isola e si rifugia per sfuggire alla madre dispotica che la tortura con ogni tipo di violenza psicologica. Ma la vita di Charlotte è destinata a cambiare, grazie a un famoso psicologo (Claude Rains)che si offre di prenderla in cura, e a un amore che non tarderà ad arrivare.

 
Perdutamente tua vuole approcciare un argomento che all'inizio degli anni '40 stava cominciando a diffondersi, ma non aveva certamente raggiunto il grande pubblico e la quotidianità di oggi: la psicoanalisiA quei tempi c'era ancora molta diffidenza verso questa disciplina, e parlarne in un film era senz'altro qualcosa di innovativo e spregiudicato.

La Davis appare nelle prime immagini del film come una donna malata, trascurata e insicura: la sua figura è goffa, imbacuccata in un vestito informe, porta occhiali spessi, sopracciglia folte e capelli legati sulla nuca. Ma dopo la cura la vediamo come una donna completamente trasformata: dimagrita, truccata, ben pettinata e soprattutto con degli abiti fenomenali che lasciano a bocca aperta (disegnati dallo stilista Orry Kelly)!

Questo film mi ha appassionata, e anche se in alcuni passaggi l'ho trovato poco credibile, l'interpretazione della Davis va oltre ogni limiteIn più di un momento mi è venuto il dubbio che il film fosse stato scritto appositamente per lei: una donna il cui aspetto non rispettava i canoni della bellezza hollywoodiana, ma che si è saputa far apprezzare creandosi uno stile del tutto personale. Ancora oggi la Davis rimane assolutamente riconoscibile, mentre abbiamo scordato il nome di altre decine di attrici sue contemporanee, sicuramente più belle ma meno carismatiche. Bette Davis si batté insistentemente per ottenere questo ruolo, per il quale erano state invece contattate altre attrici. Perdutamente tua fu l'ultimo dei grandi successi della prima parte della carriera di Bette Davis, che proprio dopo questo film subì un arresto causato soprattutto da motivi anagrafici.

7 commenti:

Federica ha detto...

dovrebbero assumerti come consulente ...di rete quattro! ;P

Silvia - Banana e cioccolato ha detto...

@Fede: eh magari!

Penelope ha detto...

Bellissimo film! La trasformazione della Davis è davvero incredibile

Silvia - Banana e cioccolato ha detto...

@penelope: l'hai visto anche tu? Credevo di essere una delle poche ad averlo visto! Ma allora ci sono altri amanti dei vecchi film, non sono la sola!

Penelope ha detto...

Sì sì l ho visto anch'io! E anch'io sono un'appassionata dei vecchi film, uno dei miei preferiti in assoluto è"Secondo amore"con Deborah Kerr e Rock Hudson

Silvia - Banana e cioccolato ha detto...

@penelope: questo mi manca, ma me lo segno subito! Tra l'altro Rock Hudson mi piace un sacco, e Douglas Sirk è una garanzia. Grazie della segnalazione!

Penelope ha detto...

Figurati!sarebbe graditissimo un tuo post su questo film ☺