venerdì 8 dicembre 2017

Ragtime (1981)


Ragtime è un film del 1981 diretto da Milos Forman, tratto dall'omonimo romanzo di Edgar L. Doctorow pubblicato sette anni prima. Prendendo spunto da alcuni fatti di cronaca realmente accaduti, il film racconta del difficile rapporto tra bianchi e neri in una New York di inizio XX° secolo. Il film ricevette 8 nomination agli Oscar, e se siete appassionati di questo periodo storico non potete perdervelo


La trama

Protagonista di Ragtime è Coalhouse Walker Jr., un ricco uomo di colore dal passato burrascoso, che torna a New York dopo essersi allontanato qualche tempo prima in seguito a guai con la giustizia. Coalhouse suona il piano in un locale di Harlem dove appunto si suona il ragtime. La sua storia si intreccia con quella di una ricca famiglia di New Rochelle, un sobborgo di New York abitato esclusivamente da bianchi. I disordini razziali porteranno il focoso Coalhouse Walker Jr.a cercare vendetta e giustizia, coinvolgendo anche la la famiglia di New Rochelle.

Un affresco della New York di inizio secolo

Ragtime è soprattutto un affresco della New York dei primi decenni del XX° secolo: gli avvenimenti raccontati vanno dal 1906 allo scoppio della I° guerra mondiale. Il regista Milos Forman introduce qua e là elementi che aiutano lo spettatore a inquadrare il periodo storico e sociale in cui sono ambientati gli avvenimenti: l'emigrato ebreo che da squattrinato ritrattista di strada diventa un famoso regista, la biblioteca del magnate Morgan ricca di tesori frutto delle sue spedizioni, l'auto Ford Model-T del protagonista (una delle prime vetture a essere prodotta in serie), il Madison Square Garden e le sue ricche serate di intrattenimento per i ricchi newyorchesi. 

 Quando la realtà supera la fantasia

In Ragtime personaggi di fantasia convivono con altri realmente esistiti: l'intreccio amoroso tra la giovane ballerina Evelyn Nesbit, il ricco marito Harry Thaw, e l'architetto di fama mondiale Stanford White fu infatti uno dei più chiacchierati della New York di quei tempi, e proprio come raccontato nel film sfociò in un sanguinoso omicidio sul roof garden del Madison Square Garden. Ne seguì un processo seguitissimo dalla stampa di tutta la nazione. Sulla scandalosa vita di Evelyn e sulle sue tante relazioni con alcuni dei più ricchi uomini newyorchesi venne girato un altro film: L'altalena di velluto rosso (The Girl in the Red Velvet Swing, 1955).
  

Gli attori

Molti degli attori che hanno lavorato a questo film sono divenuti poi volti noti, soprattutto della tv.
  • Il protagonista Coalhouse Walker Jr. è interpretato da Howard Rollins che anni dopo diventerà il protagonista del telefilm In the heat of the night (uscito in Italia col titolo L'ispettore Tibbs). 
  • Carla, che nel film interpreta la sfortunata compagna, è interpretata da Debbie Allen, nota soprattutto per il ruolo dell'insegnante di danza Lydia Grant in Fame - Saranno Famosi.
  • La scandalosa Evelyn è interpretata da Elizabeth Mc Govern, che tre anni più tardi divenne celebre per un altro film ambientato sempre a New York nello stesso periodo storico: C'era una volta in America (Once upon a time in America). Più recentemente ha interpretato Lady Cora in Downton Abbey.

  • L'ebreo immigrato è interpretato da un irriconoscibile Mandy Patinkin, noto soprattutto per aver interpretato Gideon nelle prime serie di Criminal minds. La moglie invece (che compare solo in una scena) è interpretata da Fran Drescher la famosa Tata Francesca del telefilm La tata.
  •  Tra i compagni della band di Coalhouse Walker Jr. c'è anche Samuel L. Jackson che compare però solo in poche scene.
  • Mary Steenburgen, che nel film interpreta la ricca moglie di New Rochelle, è stata interprete di tantissimi film (per lo più commedie), tra cui spicca senz'altro Ritorno al futuro parte III (Back to the future part III, 1990)
  • Donald O' Connor, famoso ballerino interprete di numerosi musical (tra cui forse il più famoso è Cantando sotto la pioggia, Singing in the rain, 1952)) interpreta il maestro di danza di Evelyn.


    Elizabeth Mc Govern





    1 commento:

    Penelope ha detto...

    Sembra molto interessante...me lo segno!