martedì 14 novembre 2017

Foliage al Lago Calamone, sull'Appennino Tosco Emiliano


Ammetto di non essere un'esperta di foliage (e lo dico subito, a scanso di equivoci), ma amo l'autunno e i suoi coloriCosì qualche settimana fa, a metà ottobre, sono tornata al lago Calamone per ammirare il foliage sul nostro Appennino (quello Tosco Emiliano).
E lo spettacolo che mi sono trovata di fronte era questo:



Ero stata per la prima volta al Lago Calamone quest'estate, quando mi ero avventurata fin sul monte Ventasso (1.727 metri). E proprio durante quella gita estiva mi ero riproposta di tornarci in autunno per vedere lo spettacolo del foliage. 

 
Siamo arrivati in tarda mattinata (da Parma ci vuole un'oretta di macchina), lasciandoci alle spalle una giornata nebbiosa per trovare invece un caldo sole autunnale.

 
Il lago non è molto grande e lo si può costeggiare con una tranquilla passeggiata di 15/20 minuti. Noi abbiamo impiegato un po' più di tempo perché abbiamo scattato veramente un sacco di foto: ogni angolo aveva colori diversi, che cambiavano completamente a seconda delle ombre.
 






Quando si è avvicinata l'ora del pranzo ci siamo fermati al rifugio per un pasto a base di tagliatelle e polenta, e per concludere il tutto poteva mancare la deliziosa torta nerina, che avevo già assaggiato quest'estate e che era rimasta nel mio cuore!



- INFO PRATICHE -

  • Come raggiungere il Lago Calamone
Il Lago Calamone si trova a 1.400 metri di altitudine e dista equamente (circa 65 km) sia da Parma che da Reggio Emilia.
Per raggiungerlo seguite le indicazioni per il paese di Ramiseto (RE), e da lì per Cerreto Laghi. Sul navigatore occorre impostare Ramiseto.
A Cerreto Laghi lasciate la macchina nell'ampio parcheggio e proseguite a piedi lungo l'unica strada. Con una passeggiata di 10 minuti si raggiunge il lago.
 

 


  • Dove mangiare al Lago Calamone
Sulle sponde del lago si trova il rifugio Venusta, dove ho mangiato una torta nera che era la fine del mondo. Oltre alla torta cucinano anche polenta, tagliatelle, e piatti di carne. A pochi metri dal parcheggio (prima di arrivare al lago) si trova invece il ristorante bar Il faggio.

  • La salita al Monte Ventasso
Dal lago partono vari sentieri, tra cui quello che porta alla cima del Monte Ventasso (ca. 45 minuti, percorso non impegnativo, se ce l'ho fatta io...). Sulla cima si trova una croce commemorativa e nient'altro, ma il panorama ripaga della fatica!
 




4 commenti:

penelope ha detto...

Anch'io amo l'autunno e i suoi colori, queste foto sono davvero belle!!

Icaro ha detto...

Il nome mi dice qualcosa, forse ci sono stata da piccola! I colori autunnali sono fantastici!

Federica ha detto...

che belle foto Silvia!

UIFPW08 ha detto...

Ottimo reportage sui colori dell'autunno, compimenti
Maurizio